C.O.S.A.P.

17 mag 2011 - Categoria: SUOLO PUBBLICO

Con deliberazione del Consiglio comunale n. 3 del 24/03/2003, in relazione al combinato disposto degli articoli 52 e 63 del D.lgs.vo 15 dicembre 1997 n. 446 si è istituito, in sostituzione della tassa, il canone di concessione per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche ed approvato il relativo regolamento.

Qualsiasi occupazione di spazi e di aree pubbliche, comportanti o meno la costruzione di manufatti, deve essere preventivamente autorizzata dal Comune.

Per “suolo pubblico” si intendono le aree e i relativi spazi sovrastanti e sottostanti, appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune o le aree di proprietà privata, sulle quali risulti costituita una servitù di uso pubblico, nonché i tratti di strada non comunali, ma ricompresi all’interno del centro abitato.

 Alle concessioni di occupazioni si applica il canone commisurato alla superficie occupata espressa in metri quadrati o lineari, con arrotondamento delle frazioni al metro quadrato o lineare superiore.

Per effettuare scavi su suolo pubblico per allacciamenti alle utenze, manutenzione alle stesse, posa o sostituzione di tubi, cavi, sondaggi occorre rivolgersi all’Ufficio Tecnico Comunale.

 

  TARIFFE COSAP (6,4 KiB, 457 download)

  RICHIESTA SUOLO PUBBLICO (22,8 KiB, 914 download)



top