C.O.S.A.P.

17 mag 2011 - Categoria: SUOLO PUBBLICO

Con deliberazione del Consiglio comunale n. 3 del 24/03/2003, in relazione al combinato disposto degli articoli 52 e 63 del D.lgs.vo 15 dicembre 1997 n. 446 si è istituito, in sostituzione della tassa, il canone di concessione per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche ed approvato il relativo regolamento.

Qualsiasi occupazione di spazi e di aree pubbliche, comportanti o meno la costruzione di manufatti, deve essere preventivamente autorizzata dal Comune.

Per “suolo pubblico” si intendono le aree e i relativi spazi sovrastanti e sottostanti, appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune o le aree di proprietà privata, sulle quali risulti costituita una servitù di uso pubblico, nonché i tratti di strada non comunali, ma ricompresi all’interno del centro abitato.

Alle concessioni di occupazioni si applica il canone commisurato alla superficie occupata espressa in metri quadrati o lineari, con arrotondamento delle frazioni al metro quadrato o lineare superiore.

Per effettuare scavi su suolo pubblico per allacciamenti alle utenze, manutenzione alle stesse, posa o sostituzione di tubi, cavi, sondaggi occorre rivolgersi all’Ufficio Tecnico Comunale.

  TARIFFE COSAP (6,4 KiB, 615 download)

  RICHIESTA SUOLO PUBBLICO (22,8 KiB, 1.084 download)

  RICHIESTA ROTTURA SUOLO PUBBLICO (11,9 KiB, 920 download)



top